19 Settembre 2019 Nessun Commento How To

Come arredare il soggiorno: consigli per una perfetta zona living

come arredare il soggiorno

Da luogo di passaggio, da ambiente di transizione, a luogo della casa in cui si vive per la maggior parte del tempo, nella quale si incontrano ospiti, si conoscono persone, ci si relaziona con la famiglia, ci si rilassa dopo una lunga giornata di lavoro o nei giorni festivi, si praticano i propri hobby.

Il Soggiorno è diventato il Living, la zona della casa che meglio racconta la personalità di chi abita, il biglietto da visita personalizzato a seconda dello stile e delle esigenze. I living moderni possono configurarsi come uno spazio unico che comprende zona pranzo, zona accoglienza e zona studio, oppure possono dividersi in varie macro aree distinte.

Come arredare al meglio, dunque, il cuore della casa? Scopriamo insieme i trucchi e i consigli per creare un soggiorno perfetto.

Divani, poltrone, mensole, scaffali, tavoli, quadri: come distribuirli nell’ambiente per avere un risultato funzionale ed esteticamente impeccabile? Ecco la mini guida di Carillo per il soggiorno dei tuoi sogni.

come scegliere i tappeti

Scegliere il tappeto per il soggiorno

Nell’arredare il living è opportuno partire dal tappeto, per poi imboccare subito la strada giusta. Il tappeto, infatti, serve per delimitare lo spazio attorno al quale trovano posto i mobili principali del soggiorno e poi gli eventuali accessori. I tappeti, se scelti in uno stile contrastante rispetto al resto del soggiorno, attirano subito lo sguardo, fungendo da punto focale.

Il tappeto deve essere proporzionato alla grandezza dell’ambiente, né troppo grande e né troppo piccolo. Inoltre dovrà essere proporzionato accanto a divani e poltrone, per fare in modo che chi siede possa poggiarvi i piedi sopra.

copridivano

Scegliere il divano per il soggiorno

Il protagonista assoluto di qualsiasi salotto, che va ovviamente selezionato in base allo spazio a disposizione: dimensioni proporzionate alla stanza, consentiti gli oversize solo quando lo spazio abbonda. In caso contrario potete optare per due divani più piccoli che delimiteranno meglio la zona relax, risultando più pratici e funzionali.

Tessuti e colori devono ricalcare lo stile della casa, tenendo conto delle vostre esigenze. In ogni caso, è possibile cambiare volto al vostro sofa ogni volta che se ne ha voglia, con pratici e comodi copridivani o foulard che proteggono il tessuto sottostante dal logorio ed eventuali macchie, consentendoti di abbracciare nuove fantasie ad ogni stagione.

pouf per soggiorno

Scegliere poltrone, sedie e sgabelli per il soggiorno

Dopo aver scelto il divano è tempo di completare il living con altre sedute, come poltrone o sedie, che potrebbero tornare utili quando si ricevono ospiti. Non è necessario che le poltrone o le sedie siano in abbinamento perfetto con il modello del divano, anzi, è consigliabile riempire l’ambiente con sedute differenti per creare un effetto dinamico e variopinto.

I pouf e le sedute-contenitore sono un’ottima soluzione, riuscendo a coniugare l’estetica alla funzionalità. All’occorrenza diventano pratici piani di appoggio per riviste, telecomandi, plaid da tenere a portata di mano nelle serate più fredde.

tavolino per soggiorno

Scegliere i tavolini per il soggiorno

Sempre più indispensabile, il tavolino è il piano di appoggio che caratterizza ulteriormente la zona living. Scegliendo un modello basso e posizionandolo frontalmente non avrete problemi con il divano e potrete poggiarvi sopra libri, vasi e diverse decorazioni. Esso fungerà da piano di appoggio e da seduta extra, dando vita a una soluzione estetica elegante e moderna.

Sempre più scelti anche i tavolini laterali, da posizionare ai lati del divano, sui quali poggiare lampade funzionali alla lettura. Grazie a questi elementi d’arredo si aggiunge eleganza al livello complessivo della stanza o un tocco di modernità anche all’ambiente più classico.

lampada per soggiorno

Come illuminare il soggiorno 

Questo ambiente della casa necessita di tanta illuminazione. Oltre al classico lampadario, quindi, è bene aggiungere lampade da appoggio sui tavolini o anche da terra accanto ai divani per creare un’atmosfera ideale per il relax o funzionale alla lettura.

Le lampade con braccio orientabile a parete non passano mai di moda e consentono di orientare la luce dove si preferisce, evitando di ingombrare lo spazio del pavimento.

quadro per il soggiorno

Come decorare il soggiorno

Le pareti del living non sono mai nude: quadri e fotografie sono il modo migliore per completare lo spazio, disposti in modo strategico. Un quadro grande e importante può diventare il protagonista di un’intera parete, mentre i pezzi più piccoli possono essere appesi secondo uno schema geometrico nei vari punti dell’ambiente.

Ricordate: nel caso di un’opera d’arte molto grande, evitate di posizionarla troppo in alto. L’altezza giusta per quadri, specchi e fotografie è di circa 160 cm da terra.

tende per il soggiorno

Scegliere le tende per il soggiorno

Una casa senza tende si può definire come una casa spoglia. Sono questi complementi d’arredo a fare la differenza. Ne esistono di differenti tipi (a pacchetto, agganciate a bastoni o su binario), e anche i tessuti e le fantasie sono infinite.

 

Trasparenti per lasciar filtrare al meglio la luce o oscuranti per i periodi invernali, è preferibile scegliere le tende in linea con le sfumature cromatiche delle pareti, per dare continuità all’ambiente e dare l’impressione di uno spazio più grande.

cuscini arredo living

Scegliere complementi e accessori per il soggiorno

Non ci resta che completare il nostro arredamento con tutto ciò che incontra il nostro gusto e che si sposa con lo stile del living. Arricchiamo i divani con cuscini arredo, i piani d’appoggio con vasi e soprammobili e posizioniamo qua e là oggetti che parlano di noi.

Non dimentichiamo di riservare uno spazio alle piante, grandi e lussureggianti, o piccole e grasse, a seconda di gusti ed esigenze, per quel tocco indispensabile di verde che ci fa ammirare il nostro soggiorno e dire finalmente: “Sì, è il momento di vivere il mio living!”