18 Luglio 2019 Nessun Commento Style Pills

Come scegliere il cuscino per il letto e la zona living

come scegliere i cuscini

“Il cuscino è come il cilindro di un mago; si possono tirar fuori cose bellissime, o vi si può sparire sotto.”
Anonimo

Un divano senza cuscini è un pugno nell’occhio, la nota che stona con l’intero arredamento, che inficia lo stile complessivo della nostra casa. La sensazione che manchi qualcosa, come un vaso senza fiori o una cornice senza quadro.

Indispensabili per un buon riposo, ma ancor più protagonisti dell’arredo, i cuscini hanno la straordinaria capacità di rendere comoda qualsiasi seduta e di condensare in pochi dettagli la nostra scelta di stile.

Scegliere il cuscino, quindi, risulta uno step fondamentale quando si decide di arredare casa, con attenzione particolare alla composizione del nostro living o della nostra camera da letto, per evitare accostamenti imbarazzanti.

Ecco quindi alcuni preziosi consigli che ci guideranno nella selezione del miglior guanciale su cui riposare e del complemento d’arredo che fa per noi!

cuscino per riposare meglio

Quale cuscino scegliere per riposare meglio

Per un sonno che sia davvero ristoratore, testa, collo e spina dorsale devono rimanere allineati. Cuscino e materasso svolgono un ruolo fondamentale nel mantenimento della posizione corretta della colonna vertebrale, per rilassare i muscoli e respirare bene.

Per scegliere il cuscino giusto si deve tener conto delle proprie abitudini e delle caratteristiche fisiche.

Chi tende a dormire sulla schiena avrà bisogno di un cuscino in lattice morbido, dallo spessore medio. Cuscino in memory leggermente duro per chi, invece, dorme sul fianco. Se la schiena è il vostro punto debole dovrete optare per un cuscino ortopedico, mentre il cuscino per la cervicale allontanerà tutti i pericoli di fastidiosissimi mal di testa.

Dormire senza cuscino? Contrariamente a quanto si pensi, questa è un’abitudine insana, che danneggia schiena e cervicale. Procuratevi quindi il vostro cuscino perfetto e dormite sogni tranquilli!

cuscini per arredo

Come scegliere il cuscino giusto per divani e poltrone

Oltre ad essere dei fondamentali elementi decorativi, i cuscini devono trasmettere un’opportuna sensazione di benessere. Riuscire a disporre i cuscini più adatti ai divani, alle poltrone e alle sedie che abbiamo in casa, può davvero donare quel tocco in più che fa la differenza tra uno stile anonimo e un arredo di classe.

Scopriamo insieme come sistemare al meglio i cuscini arredo in giro per la casa!

come disporre i cuscini

Consigli per disporre i cuscini

Partiamo dal posizionamento. La regola generale è: comincia sempre dai lati, sistemando i cuscini da fuori verso dentro. Disponi i cuscini più grandi negli angoli e scorri verso l’interno utilizzando cuscini di grandezza decrescente fino alla zona centrale, riservata ai cuscini più piccoli. Se non amate caricare troppo il divano, potete sistemare i cuscini solo nelle estremità lasciando la parte centrale libera.

simmetria dei cuscini

Dimensioni e simmetria dei cuscini

Ogni stile di arredamento deve trasmettere la sensazione di ordine, armonia e perfezione. La simmetria risulta, dunque, un criterio fondamentale per la perfetta disposizione dei cuscini. Il consiglio è quello di comprare cuscini sempre in coppia, non necessariamente uguali, ma con caratteristiche, richiami e colori complementari. Partendo dall’esterno disponeteli nella stessa posizione, per creare un effetto armonico che non disturba la vista.

Le dimensioni ideali dei cuscini? Dipendono principalmente dal divano. I più versatili sono quelli 50×50 o 42×42, che si adattano facilmente. L’accorgimento da utilizzare è quello del rispetto delle proporzioni, dal più grande al più piccolo.

numero cuscini

Quanti cuscini mettere?

Sempre dispari: così deve essere il numero dei cuscini. C’è un piccolo trucco per calcolare il giusto numero dei cuscini: metterne uno o due in più rispetto al numero di posti del divano. Su un divano a due posti, ce ne vorranno tre. Nel caso di divano a tre posti, ci sarà bisogno, invece, di almeno cinque cuscini. Non bisogna dimenticare di considerare dimensioni e forma: un cuscino lungo o rettangolare occuperà più spazio!

E con i divani angolari, come si fa? In questo caso il consiglio è quello di variare la disposizione dei cuscini secondo uno schema che risulti armonico, dal momento che rispettare i criteri di simmetria e proporzione può non essere possibile. Su una chaise-longue, ad esempio, bisogna disporre più cuscini nel lato opposto alla parte lunga, così da compensare.

divano bianco e cuscini neri

Abbinare i cuscini

Può sembrare scontato, ma l’unico limite da porre alla fantasia nell’arredare con i cuscini la vostra casa deve essere il buon gusto. Giocate pure con stoffe, tonalità e misure, ma senza esagerare. Per evitare di sovraccaricare di colori e fantasie il divano, meglio scegliere tra i tanti anche qualche cuscino più anonimo, liscio e monocromatico.

Se il divano o la poltrona a cui abbinare il nostro cuscino non presentano particolari stampe o disegni è possibile osare, scegliendo un cuscino a fantasia che nelle tinte richiami i principali colori del nostro arredamento.

In un ambiente con tonalità chiare e divano bianco, i cuscini neri sono l’ideale per la creazione di un elegante ed evergreen black & white style. I cuscini floreali si sposano bene ad un ambiente provenzale mentre i colori fluo richiamano le atmosfere pop-kitsh.

Se il divano è di un colore molto acceso, come il rosso, potremo contrastare e ammorbidire l’impatto con cuscini bianchi a motivi geometrici. Un divano panna, beige o senape può essere facilmente arricchito con cuscini dai toni pastello. Per un divano in stile barocco, invece, o molto strutturato, basteranno cuscini piccoli e discreti.

divano rosso e cuscini bianchi

Voglia di un po’ di relax sul divano? Scegli tra le proposte Carillo il cuscino che fa per te e per il tuo comfort!