22 Agosto 2019 Nessun Commento Interior Design Trends

Arredo stile industrial: l’atmosfera della vecchia fabbrica nei loft moderni

Stile Industrial

Dai grandi loft di New York alla conquista del mondo: lo stile industrial, figlio di quella rivoluzione che tanto ha cambiato la faccia del pianeta, ha abbandonato la dimensione metropolitana per raggiungere ogni angolo dell’universo, a colpi di riciclo e recupero di oggetti apparentemente lontani dal mondo dell’arredamento. Scopriamolo insieme!

Origini stile industrial

Stile industrial: origini ed evoluzione

L’arredo industrial muove i primi passi nell’America degli anni’40, quando la produzione si sposta lontano dai centri cittadini. Vengono abbandonati i depositi, i magazzini e le fabbriche di città. I creativi, gli artisti, le persone dall’estro più spiccato decidono di trasformare questi vecchi centri industriali in case e laboratori.

Tutto quello che trovano al loro interno viene trasformato, diventa qualcosa di funzionale al nuovo industrial design. Senso pratico e volontà di risparmio sono le motivazioni trainanti che, unite all’affermazione della Pop Art, creano il volto della New York degli anni ’60, il mondo dell’industrial style.

Arredare in stile industrial

Sono soprattutto i giovani a preferirlo, apprezzandone la semplicità. L’industrial design si caratterizza per le forme geometriche pure, creazioni squadrate e lineari, ispirate a quelle delle fabbriche.

Gli ambienti che si prestano meglio ad interpretare questa tendenza di arredo sono i loft e gli open space, spazi immensi, ampi e luminosi. Per creare le componenti d’arredo dell’industrial style la parola d’ordine è riciclo: si recuperano vecchi oggetti in disuso, come tubature che diventano supporti per mensole o tavoli, piani in ferro o acciaio, bidoni trasformati in tavoli e pallet in legno adatti a diventare praticamente qualsiasi cosa.

Colori e materiali stile industrial

Industrial Style: materiali e colori

A farla da padrone sono i materiali tipici del mondo della fabbrica, combinati insieme per creare un ambiente accogliente ed al tempo stesso di tendenza. Per gli elementi portanti, le finiture di pareti e pavimenti, si utilizza il cemento, nelle sue tante sfumature. Travi a vista e pareti con mattoni visibili sono immancabili.

I metalli sono protagonisti: ferro, rame e acciaio sono presenti in qualsiasi forma. A bilanciare i toni freddi ci pensano legno e resine. La scelta dei tessuti è altrettanti importante: da prediligere le fibre naturali come cotone, juta, lino e pelle.

Per quanto riguarda i colori, il tutto si regge sull’equilibrio tra colori neutri e sfumature calde. Il grigio è presente in tutte le sue gradazioni, dall’ardesia al fumo di Londra, per sfociare poi nel nero. A bilanciare l’intensità del grigio ci pensano marrone, rosso e arancio. Effetto cemento ed effetto ruggine completano la sensazione di vivere proprio in una vecchia fabbrica in disuso.

Arredo stile industrial

Soggiorno stile industrial

Per il salotto della vostra casa-fabbrica il pensiero corre immediatamente ad un vasto ambiente open space che comprende anche la zona cucina. Un luogo di aggregazione nel quale rilassarsi e godere della compagnia di famiglia e amici.

Soggiorno stile industrial

Ampie finestre permetteranno alla luce naturale di illuminare l’interno. I vecchi sistemi di tubazioni diverranno elemento decorativo del soffitto. Mattoni a vista sui pilastri, pavimenti in cemento o legno. Per quanto riguarda gli arredi sono consigliatissime le scaffalature, da utilizzare come librerie, divani e poltrone dall’anima vintage arricchiti con cuscini arredo stile industrial chic. Con i materiali di recupero, poi, potete creare tavolini o elementi decorativi. I lampadari potranno ispirarsi a vecchie lanterne o pendere dal soffitto fissati ad una catena di acciaio.

Cucina stile industrial

Cucina stile industriale

In cucina è l’acciaio ad essere maggiormente impiegato, nelle ampie cappe con tubi e filtri a vista, e per la costruzione di mensole e ripiani per avere sempre tutto a disposizione. La zona pranzo sarà semplicissima, caratterizzata dalla presenza di un tavolo realizzato con elementi di recupero e sedie diverse tra di loro.

Sala da pranzo stile industrial

Scaffalature aperte e ganci al muro a cui appendere utensili più grandi: la filosofia che guida l’arredamento della cucina industrial è la praticità, ovvero la possibilità di avere sempre tutto a portata di mano. Legno e marmo sono, invece, i materiali trainanti delle cucine industrial chic.

Camera da letto stile industrial

Camera da letto stile industrial

Semplice ed essenziale: così è la camera da letto arredata con gli elementi delle vecchie fabbriche. Anche qui tornano i mattoni a vista sulle pareti, mentre il letto è basso, addirittura privo di struttura, o appoggiato su pallet che lo sostengono ad appena qualche centimetro da terra. Le lampade poggiano al pavimento o su un tavolino stile industriale, ricavato, ad esempio, dal pannello di una vecchia porta. 

 

Bagno stile industrial

Bagno stile industriale

Per arredare in stile industriale un bagno, ecco quello che c’è da sapere: sanitari in acciaio, rivestimenti in cemento, rubinetti ricavati da tubi idraulici, strisce di luci a led ed oggetti decorativi di diversi materiali grezzi.

 

Se amate la semplicità, l’essenzialità, i materiali di riciclo e le atmosfere vintage, lo stile industrial è quello giusto. Su Carillo troverete tessuti e complementi per realizzare al meglio un arredamento ispirato alle vecchie fabbriche americane.

Non dimenticate di dare un ulteriore tocco alle pareti con quadri, stampe e murales che richiamano le influenze della Pop Art. Et voilà! Eccovi catapultati nel vostro loft newyorkese.